Blog

Una guida per trasferirsi in Portogallo: le cose chiave che devi sapere

Trasferirsi in Portogallo

Deve essere molto eccitante pianificare un trasferimento. Ma allo stesso tempo, è probabile che questo processo sia legato a molte difficoltà e piccoli inconvenienti. Leggi questo articolo e ti imbatterai in un trasloco agevole e piacevole in Portogallo.

Perché il Portogallo è un bel posto dove arrivare?

Questo è il primo aspetto da considerare. Dovresti essere sicuro al 100% che il Portogallo sia il posto dei tuoi sogni e che tu voglia assolutamente viverci. Esaminiamo i motivi principali che spingono le persone a cambiare residenza da un determinato paese al Portogallo:

  1. Il clima in Portogallo è semplicemente meraviglioso. È molto bello sia per la vita di tutti i giorni che per essere coinvolti in un sacco di attività all'aperto.
  2. Il Portogallo offre un ambiente fantastico per coloro che decidono di aprire qui la loro azienda. C'è la possibilità di richiedere un visto per nomadi digitali Portogallo al fine di stabilire un'attività nel paese.
  3. E' reale entrare a far parte di un sistema di sicurezza sociale piuttosto affidabile e forte che viene introdotto a coloro che vivono nel paese. Il primo passo in questo modo è ottenere un numero NISS.
  4. I prezzi per l'alloggio (sia quando si parla di acquisto di un immobile che di affitto) sono piuttosto convenienti qui.
  5. C'è l'opportunità di richiedere lo status di NHR e pagare tasse più basse.
  6. In Portogallo c'è una forte comunità internazionale. Per quanto riguarda gli espatriati, circa il 7% di loro vive in Portogallo in questo momento.

Questa è solo una piccola parte di una grande lista di cause che diventano quelle decisive quando si pensa di trasferirsi in Portogallo. È importante assicurarsi che ci sia almeno un motivo che può motivarti di più. Ma in ogni caso, è molto importante prepararsi a un trasferimento in modo accurato per non perdersi nulla.

Passaggio 1: inizia a considerare la tua situazione finanziaria

Non importa quali siano le tue attività quotidiane quando si parla di competenze professionali. È più importante quali cifre caratterizzano il tuo reddito. Anche se hai intenzione di arrivare in Portogallo prima come turista, dovrai dimostrare che i tuoi guadagni sono sufficienti per provvedere a te stesso e (eventualmente) alla tua famiglia.

E, quando si pianifica un trasferimento in Portogallo, le cose saranno ancora più serie qui. È fondamentale soddisfare il requisito del reddito minimo fissato in Portogallo. Quindi, devi dare un'occhiata a questo punto in anticipo e vedere se stai bene qui. Anche in questo caso, se avete intenzione di portare con voi una famiglia, le cifre aumenteranno.

Per quanto riguarda i modi per presentare il tuo reddito, gli estratti conto bancari, le buste paga e altri tipi di cose andranno bene. Ma dipende da quali condizioni li presenterai, e così via.

Passaggio 2: scegli un visto da richiedere

Ci sono un bel po' di visti da richiedere oggi. Uno di questi è un visto per nomadi digitali Portogallo (è adatto a liberi professionisti, lavoratori a distanza e a coloro che intendono aprire una società in Portogallo) e un visto D7 (è anche chiamato visto per reddito passivo).

È essenziale dare un'occhiata a chi può richiedere un determinato visto (i requisiti chiave), quali documenti devono essere presentati e analizzare se è sensato avere a che fare con un visto. Se pensi che possa essere difficile per te affrontarlo da solo, non è un grande problema da incontrare. Puoi sempre attenerti all'aiuto di intermediari che ti guideranno sui passi principali da compiere. Ad esempio, per molti visti, è necessario ordinare un numero NIF. Il modo migliore per farlo è chiedere l'assistenza di un buon fornitore di servizi che lavora online.

Visto per nomadi digitali Portogallo

Questo visto funziona perfettamente per coloro che possono definirsi liberi professionisti e nomadi digitali. L'elenco dei documenti da presentare al momento della richiesta può sembrare un po' lungo ma sicuramente riuscirete ad affrontarlo (soprattutto se vi affiderete all'aiuto di simpatici esperti). Ad esempio, i candidati devono suggerire una fedina penale pulita, un'assicurazione sanitaria completa, una lettera di presentazione e altre cose. Una lettera di presentazione contiene una forte giustificazione del motivo per cui vuoi vivere nel paese.

Visto D7 Portogallo

Un visto D7 è un'ottima offerta per i liberi professionisti. È essenziale richiederlo dal paese di residenza e attendere i risultati. Se ottieni l'approvazione, visiterai il Portogallo per un appuntamento SEF. Di conseguenza, riceverai un permesso di soggiorno.

Assicurazione sanitaria completa, prova di alloggio, fedina penale pulita e un NIF portoghese sono solo alcuni dei documenti che devono essere suggeriti durante il processo di richiesta di un visto D7 Portogallo.

Visto D2 Portogallo

Questo visto è adatto a coloro che vogliono costituire una società in Portogallo. Il requisito fondamentale da soddisfare qui è dimostrare di essere in grado di provvedere a se stessi durante il soggiorno in Portogallo. Certamente, devi essere pronto a raccogliere un bel po' di documenti per poter richiedere il visto.

L'intero processo di richiesta di un visto D2 Portogallo richiederà tre mesi o più. Il permesso di soggiorno che verrà ricevuto dai richiedenti avrà una durata di due anni.

Passaggio 3: esamina il luogo in cui vuoi vivere e fai qualche ricerca in relazione ad esso

Dipende da quali sono le tue preferenze chiave. Alcune persone vorrebbero vivere eccezionalmente a Lisbona, mentre altre sono interessate alla periferia solo se amano uno stile di vita più tranquillo. Quindi, è il momento di chiarire questo aspetto e ottenere informazioni approfondite sul luogo in cui ti trasferirai.

Guarda le foto, indaga sui prezzi e accarezza il tuo sogno nei modi che preferisci!

Per quanto riguarda Lisbona, uno dei motivi che attrae così tanto gli stranieri sono le grandi infrastrutture. Ci sono un bel po' di ospedali e scuole. Le persone possono trovare anche molti luoghi per l'intrattenimento, il che rende la vita qui davvero varia e divertente.

Un'altra città da considerare è Porto. Questo è un posto pieno di nomadi digitali e pensionati dall'estero. Certo, il costo della vita qui è più basso ed è questo che attira l'attenzione di tanti stranieri oggi.

A parte questo, c'è un senso nel pensare di vivere a Funchal. Si trova a Madeira. Di conseguenza, coloro che si stabiliscono qui possono godere della splendida vista sull'oceano Atlantico. 

Passaggio 4: considera l'opzione per spostare le tue cose

La variante a cui stai per attenerti deve essere conveniente quando si parla della scadenza offerta dall'azienda e del costo che incontrerai. Ecco perché ha senso dare un'occhiata a diverse varianti e scegliere quella migliore per te e la tua famiglia.

L'aspetto dello spostamento delle cose diventa ancora più importante nel caso in cui tu abbia intenzione di trasferire le cose che sono in qualche modo collegate alla tua attività o al tuo lavoro. In caso contrario, potresti perdere un po' di soldi.

Bene, ecco alcune delle migliori piattaforme di trasferimento con cui avere a che fare (lavorano con clienti di altri paesi): Parcel ABC, il Relocator, Crown Relocations, ecc.

Passaggio 5: impara le basi del portoghese (è necessario?)

Potresti pensare che parlare inglese sia più che sufficiente. Tuttavia, non funziona davvero in questo modo. È sempre bello poter parlare la lingua della gente del posto. Risulta essere utile al lavoro e durante la spesa.

Per quanto riguarda il metodo di apprendimento del portoghese, sta a te decidere. C'è un sacco di roba in Rete da affrontare. Oltre a questo, è una buona idea frequentare le lezioni presso la scuola di lingue.

Come semplificare il processo di trasferimento in Portogallo: un curriculum

Ci sono alcuni preziosi consigli che ti aiuteranno a rendere molto più facile il trasferimento in Portogallo. Tutti sono indicati nell'elenco sottostante.

  1. Non trascurare di fare riferimento agli esperti. È una grande opportunità che ti permetterà di avere molto più tempo libero. Bene, sarà necessaria un'assistenza professionale quando prevedi di richiedere NIF, NISS e aprire un conto bancario. A proposito, è così costoso se riesci a trovare l'intermediario giusto e affidabile con cui lavorare.
  2. Assumi traslocatori professionisti che ti aiuteranno a gestire tutti i tuoi effetti personali.
  3. Cerca di non portare troppo con te (sistemare le cose in tempo) fintanto che aumenterà notevolmente il costo del trasferimento (soprattutto se viaggi da lontano).
  4. Pianifica in anticipo ogni passaggio legato al trasloco. Ad esempio, se vuoi andare in Portogallo l'anno prossimo, potresti impegnarti a imparare il portoghese ora. Lo stesso si può dire della preparazione per aprire la tua azienda in questo paese.
  5. Non andare in Portogallo se vedi che la tua situazione finanziaria non è abbastanza stabile. È un'ottima idea migliorarlo prima di trasferirsi (in questo modo, sarai in grado di evitare un bel po' di problemi).

Buona fortuna a te!