Blog Business

Come aprire un conto bancario in Portogallo?

aprire un conto bancario in Portogallo

Volete aprire un conto in euro in Portogallo? Se avete questa intenzione, faremo del nostro meglio per aiutarvi. Seguite il materiale fornito e sarete a conoscenza di tutti i dettagli del processo!

È possibile aprire un conto bancario in Portogallo come non residente?

Certo! E la procedura non è così complicata come ci si potrebbe aspettare. L'unica cosa che dovete notare è la seguente: se non risiedete ancora in Portogallo, potete limitarvi a determinate opzioni. Inoltre, potreste incontrare alcune limitazioni nel caso in cui possediate questo tipo di conto.

Qual è la procedura per aprire un conto bancario in Portogallo?

Prima di iniziare a preparare il materiale, assicuratevi di avere il NIF. Si tratta di un codice fiscale composto da nove cifre. Per richiederlo, dovete presentare una dichiarazione di indirizzo e un passaporto.

A proposito, avete la possibilità di ricevere il NIF con l'assistenza di fornitori di qualità. 

Dopo aver ottenuto la NIF, è il momento di scegliere la banca più adatta alle vostre esigenze. Recatevi quindi presso la sua filiale locale. In caso di problemi con il portoghese, è meglio portare con sé un interprete (allo stesso tempo, in alcuni istituti portoghesi c'è personale che parla inglese ed è una buona idea informarsi prima). 

Una volta arrivati alla banca prescelta, dovrete compilare la domanda e proporre tutti i documenti obbligatori. Ne descriviamo l'elenco di seguito. 

Se tutto è a posto, l'apertura di un conto non richiederà più di mezz'ora. Tuttavia, in alcune banche, dovrete aspettare qualche giorno. Ma non è comunque molto!

Cosa si può fare con un conto bancario in Portogallo?

Naturalmente, è meglio che vi informiate su tutti i motivi per cui potreste aver bisogno di un conto finché non vi avvicinerete alla sua apertura.

  • Innanzitutto, la creazione di un conto corrente bancario è legata al risparmio e alla conservazione del denaro. È una questione che non può essere ignorata;
  • Ottenere un prestito o un mutuo;
  • Occuparsi degli investimenti e delle assicurazioni, ecc.

A proposito, una volta creato un conto bancario, potrete decidere come utilizzarlo esattamente. Una delle opzioni più convenienti è il mobile banking. Permette di effettuare la maggior parte delle transazioni finanziarie semplicemente utilizzando l'applicazione sul proprio dispositivo mobile. Esiste anche l'online banking, che non richiede di scaricare nulla e permette di accedere alla maggior parte delle operazioni semplicemente entrando nel sito di un determinato istituto finanziario.

Di quali documenti ho bisogno per aprire un conto bancario in Portogallo?

Ecco un elenco di cose da suggerire quando si prevede di aprire un conto bancario in Portogallo:

  • Dichiarazione di indirizzo. Se si vive in Portogallo, deve essere collegato a questo Paese. Se invece volete creare un conto per non residenti, va bene quello che indica il luogo in cui risiedete all'estero;
  • Prova d'identità. L'opzione migliore è il passaporto;
  • Prova di un lavoro;
  • NIF;
  • Alcuni documenti extra se la vostra situazione è piuttosto particolare (ad esempio, se siete studenti).

Come vedete, tutto è piuttosto chiaro.

Posso aprire un conto corrente portoghese online?

Ecco la risposta: tutto dipende dalla banca con cui avete scelto di collaborare. Alcune delle banche che sono pronte a fornirvi questa opportunità sono Novo Banco. 

A proposito, è possibile procedere all'apertura di un conto bancario anche attraverso il mobile banking. In questo caso, è necessario scaricare un'app speciale e inviare tutti i documenti obbligatori. La procedura è quindi sostanzialmente la stessa che si seguirebbe se ci si recasse presso l'ufficio locale della banca. 

Quale banca in Portogallo è più adatta alle mie esigenze?

Si tratta di una scelta che dipende da quali sono le vostre esigenze e da quale orientamento della banca desiderate osservare. Tuttavia, indipendentemente dalla banca che sceglierete, sarà una scelta eccellente. Tutte le banche che abbiamo intenzione di elencare sono davvero gentili e soddisfano tutti i loro clienti con un'assistenza eccezionale.

Santander

Questo è un vero gigante! Tra l'altro, non funziona solo qui ma anche in altri paesi. Ecco quindi che i rappresentanti di Santander sono pronti a sostenervi:

  • Carte prepagate, di debito e di credito;
  • Conti correnti;
  • Richieste di investimento e assicurazione;
  • Credito auto e ipoteca;
  • Conti in valuta estera.

Se desiderate continuare ad utilizzare l'online banking e il mobile banking, con Santander sarà facile e concreto.

Caixa Geral de Depósitos (CGD)

Se avete intenzione di aprire un conto bancario in Portogallo, anche la CGD sta per diventare una buona scelta. È una delle più grandi banche portoghesi e con essa potrete essere sicuri delle vostre finanze.

Si tratta di proporre la maggior parte dei servizi più popolari come assicurazioni, conti in valuta estera, investimenti, pensioni e risparmi. Inoltre, con CGD è possibile gestire prestiti, carte di credito e di debito.

BCP del Millennio

È un'altra opzione interessante per chi sta pensando di scegliere una bella banca. È una banca privata e le sue filiali sono presenti in tutto il mondo. Circa un milione di persone utilizzano i servizi di Millennium BCP. 

Uno degli aspetti più interessanti di questa banca è che il suo sito web è sia in inglese che in portoghese. Se scegliete di avere a che fare con questa banca, potrete contare su servizi di qualità quali:

  • Assicurazione;
  • Ordinazione di carte di debito e di credito;
  • Prestiti ipotecari e personali, ecc.

Banca attiva

È un'altra istituzione finanziaria molto diffusa tra i cittadini portoghesi. È possibile interagire facilmente con i rappresentanti della banca via Internet. 

Chi decide di rivolgersi a questa banca può facilmente accedere a servizi quali prestiti e mutui, transazioni sicure, apertura di conti e così via.

Altre banche da menzionare

Se vi chiedete quali altre grandi banche potete trovare in Portogallo, eccole:

  • Citibank;
  • Banco CCT;
  • Barclays;
  • Abanca, ecc.

Commissioni bancarie in Portogallo

È buona norma prestare attenzione a tutti i dettagli quando si intende aprire un conto bancario in un altro Paese. Questa regola è pienamente applicabile al Portogallo. Prima di creare un conto, è fondamentale considerare tutte le regole e le condizioni di collaborazione con una determinata banca. Il fatto è che anche queste differiscono da una banca all'altra. Vediamo quindi quali sono le spese più diffuse.

Spese di manutenzione del conto

Se volete conoscere la maggior parte dei conti correnti in Portogallo, ecco cosa è importante: sono gratuiti da aprire e utilizzare. Allo stesso tempo, nel caso in cui apriate un determinato conto che vi darà alcuni vantaggi, potreste dover pagare per questo. Di norma, il costo varia da due a otto euro al mese.

Inoltre, alcune banche richiedono un deposito minimo prima di poter aprire un conto.

Spese di trasferimento internazionale

Tali commissioni esistono e bisogna tenerne conto. Si noti che si può essere obbligati a pagare da quindici a trenta euro per la transazione internazionale. La tariffa esatta vi verrà suggerita solo quando indicherete il Paese e l'importo dell'operazione finanziaria da affrontare.

Fate attenzione anche al tasso di cambio!

Come aprire un conto corrente online con e-residence

Ora conoscete bene il processo di apertura di un conto corrente bancario. Avete capito quali documenti dovete preparare e come dovete agire esattamente. Allo stesso tempo, siamo ansiosi di suggerirvi un'opzione interessante che vi farà risparmiare tempo e vi garantirà un risultato brillante senza la vostra diretta partecipazione.

Si tratta quindi di aprire un conto bancario con residenza elettronica. Ci sono due modi per farlo: una procedura a distanza e una di persona.

L'intero processo sarà semplice ed efficace. Ecco i documenti che dovete proporre:

  • Prova della professione;
  • Scansione del documento d'identità;
  • Dichiarazione di indirizzo (va bene un contratto di affitto o una bolletta);
  • NIF;
  • Un codice fiscale del Paese ospitante.

Ecco come si presenta: si compila la domanda, si paga una tassa e si propongono dei documenti. La vostra richiesta viene elaborata e presto vi verrà concesso l'accesso al vostro conto bancario!